0

Grand Site de France ® de Saint-Guilhem-le-Désert

A sud della Francia, nel cuore della Linguadoca e delle Gorges de l’Hérault (Gole dell’Hérault), il "Grand Site de France® Saint-Guilhem-le-Désert - Gorges de l'Hérault" rappresenta uno dei gioielli della Linguadoca. È a giusto titolo considerato uno dei più bei villaggi di Francia.

Tra falesie vertiginose, che si estendono lungo stradine tortuose, Saint-Guilhem-le-Désert (San Guglielmo del deserto) si è sviluppato intorno all'Abbazia di Gellone, a pochi chilometri dal Pont du Diable, entrambi Patrimonio Mondiale dell’UNESCO grazie al cammino di Santiago di Compostela. 
I Monti di Saint-Guilhem e il Pont du Diable, sono apprezzati dagli escursionisti e consentono
di scoprire magnifici panorami e rare specie botaniche. 

Saint-Guilhem le Désert - Hérault le Languedoc © Henri Comte

Patrimonio Mondiale dell'UNESCO 

Abbaye de Gellone - Hérault, le Languedoc © Photothèque Hérault Tourisme - Julie Noclercq

La prestigiosa denominazione "Grand Site de France® Saint-Guilhem-le-Désert – Gorges de l’Hérault" è dovuta principalmente all’Abbazia di Gellone, fondata da Guglielmo, un cugino di Carlo Magno. Celebrato dai trovatori nel Medioevo, Guglielmo si mette in mostra nelle campagne militari contro i Saraceni. Eroe della presa di Barcellona nell'803, preferisce deporre le armi e diventare monaco. Nell'804, sotto la guida di San Benedetto d'Aniane, fonda un monastero nella solitudine della Val de Gellone.
Dal X secolo, Guglielmo divenne santo contribuendo ad affermare il ruolo spirituale di Gellone.  Il monastero si affermò come una tappa importante sul cammino di Santiago
di Compostela.

Agli inizi dell’XI secolo, viene avviata la ricostruzione dell'Abbazia. Si tratta di un'importante
testimonianza della prima arte romanica della Linguadoca.
Viene inserita nel Patrimonio Mondiale dell'UNESCO grazie anche al cammino di Santiago e al Pont du Diable nelle vicinanze. Quest'ultimo è considerato uno dei più antichi ponti medievali in Francia. La sua posizione geografica lo colloca all'estremo sud delle Gole dell'Hérault, proprio dove esiste la brusca transizione tra la pianura e le gole.

Le Gole dell'Hérault

Balade autour de St Guilhem - Hérault, le Languedoc © Photothèque Hérault Tourisme - M. Sanz

Queste gole presentano paesaggi rocciosi spettacolari. Arrivando fino a 200-300 metri di profondità, accolgono la flora e la fauna del Mediterraneo. All'arrivo delle belle giornate di sole le escursioni in canoa-kayak sono davvero favolose mentre i Monti di St-Guilhem a strapiombo rappresentano una meta ideale per gli escursionisti. Dalla piazza del paese, numerose passeggiate consentono di scoprire panorami eccezionali oltre a rare specie botaniche, tra cui il pino di Salzmann.

Per tutte queste ragioni e molto altro, il sito "Saint-Guilhem-le-Désert - Gorges de l'Hérault" ha ottenuto la certificazione Grand Site de France®. Nel 2012, è stato eletto 2° villaggio preferito dai francesi.

> Voir le site web de St-Guilhem le Désert
> Lancer le Diaporama sur St-Guilhem le Désert

Ok

Continuando a navigare su questo sito web, accetti l’utilizzo dei cookies in particolar modo per realizzare l’elaborazione di statistiche sulle visite del sito, per proporti servizi e offerte adatte ai tuoi centri d’interesse, per proporti servizi di condivisione e per ottimizzare le funzionalità del sito internet.
Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla protezione dei dati personali e configurare i tracking cookies.